La Spiaggia del Navagio: uno spettacolo da non perdere

17 Giugno 2020

Nota per aver dato i natali al grande poeta Ugo Foscolo che le ha dedicato l’immortale poesia “A Zacinto”, la meravigliosa Zante ( detta appunto anche Zacìnto, dal suo nome in greco Ζάκυνθος, Zákynthos) è un’isola greca del Mar Ionio chiamata dagli antichi Veneziani “Fiore di Levante”.

Zante è un’isola dove tutto diventa magico: le cene al tramonto, la compagnia delle tartarughe, le fortezze imponenti, le gita in barca. E non solo.

La Spiaggia del Navajo

Tra le sue mille attrattive, Zante vanta una delle spiagge più incantevoli e più fotografate di tutta la Grecia: si tratta della spiaggia del Navagio, la quale si trova sulla costa nord-occidentale dell’isola ed è accessibile solo via mare, imbarcandosi dalla capitale.

Le scogliere di marmo, le acque cristalline e la sabbia bianca la rendono un luogo suggestivo per prendere il sole e nuotare.

La Spiaggia del Navagio: uno spettacolo da non perdereLa Spiaggia del Navagio: uno spettacolo da non perdere

La Spiaggia del Relitto

Questa insenatura sabbiosa e isolata era in origine conosciuta come insenatura di San Giorgio delle Rocce. Essa divenne una delle spiagge più rappresentative d’Europa nel 1980, quando le sue coste furono spazzate via dalla MV Panayiotis, che, nella sua rotta dalla Turchia con un carico di contrabbando, si incagliò nella baia a causa di una bufera e fu abbandonata dall’equipaggio. La nave stessa dopo lo schianto formò la spiaggia facendo sì che la sabbia si raccogliesse intorno a essa, creando così questa irreale sfumatura blu di acqua.

La Spiaggia del Navagio: uno spettacolo da non perdere

Uno spettacolo incredibile

La spiaggia è spettacolare, soprattutto se vista dall’alto. Per coloro che vogliono ammirare la spiaggia con il relitto da questa prospettiva privilegiata, si consiglia di raggiungere il monastero di San Giorgio, che è considerato il miglior punto di osservazione dell’iconico naufragio.
Il momento migliore per godersi questa incredibile esperienza? A mezzogiorno, quando l’acqua è decisamente più blu, in quanto le famose pareti bianche che circondano la spiaggia non proiettano ombre sul mare.

La Spiaggia del Navagio: uno spettacolo da non perdere

"Alla scoperta di un magico relitto."

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ti potrebbe interessare..
  • Kolokithokeftedes: le polpette greche di carne e di zucchine
    Cucina
    La ricetta per preparare le polpette greche
  • Come vivere Atene da ateniesi doc
    Consigli Utili,Destinazioni
    Mini guida per vivere la capitale al meglio
  • Il vino greco: un viaggio sensoriale alla scoperta dei colori e degli aromi della terra ellenica
    Il vino greco: un viaggio sensoriale alla scoperta dei colori e degli aromi della terra ellenica
    Cucina,Destinazioni
    Un viaggio tra le vie del vino
  • Viaggiare in traghetto: quando la vacanza inizia con il viaggio
    Viaggiare in traghetto: quando la vacanza inizia con il viaggio
    Consigli Utili
    Quando la vacanza inizia dal viaggio
  • Isole greche: lo straordinario arcipelago
    Le straordinarie isole greche
    Destinazioni
    Il Paradiso nel Mediterraneo
  • Grecia: guida alla valigia perfetta
    Consigli Utili
    L'essenziale per una vacanza perfetta
  • La Spiaggia del Navagio: uno spettacolo da non perdere
    La Spiaggia del Navagio: uno spettacolo da non perdere
    Destinazioni
    Alla scoperta di un magico relitto.
  • Moussaka greca dove mangiare
    Cucina greca: dove mangiare la migliore moussaka
    Cucina
    Scopri le taverne che preparano il piatto più buono della Grecia.