Isole Ionie: Corfù, Lefkada, Cefalonia e Zante

23 Maggio 2019

Un mare di Isole

Nell’azzurro sconfinato del Mar Ionio, incastonate come preziosi gioielli, spuntano le isole Ionie: natura meravigliosa, clima mite, splendide spiagge, mare cristallino e siti archeologici. Costituiscono di per sé una regione storica ben distinta con forti influenze culturali italiane ed in particolar modo veneziane, che ritroviamo nelle strutture architettoniche delle principali cittadine ioniche. Hanno infatti una storia antichissima risalente ai versi dell’Odissea di Omero, dove il mar Ionio fu il protagonista del lungo viaggio di Ulisse per tornare in patria dopo la guerra di Troia.  Raggiungere le isole Ionie è comodo e veloce grazie ai traghetti giornalieri in partenza per la Grecia dai porti di Venezia, Ancona e Bari e con traghetti interni che sono molto frequenti. Inoltre, in alcuni periodi dell’anno, ci sono collegamenti diretti dall’Italia per isole come Corfù.

 

Traghetto Grecia

Percorrendo da Nord verso Sud questa costa  della Grecia continentale incontriamo proprio Corfù, nota anche come la patria dei Feaci, popolazione che accolse il naufrago Ulisse, e come l’isola che affascinò l’imperatrice d’Austria Sissi che qui si fece costruire l’Achilleion, un sontuoso palazzo dai meravigliosi giardini affacciati sul mare, ancora oggi visitabile.
Il centro principale dell’isola, Corfù città, è un vero e proprio monumento con vie colme di edifici dallo stile medievale, veneziano, francese, inglese e neoclassico: un patrimonio storico inestimabile. Questa mescolanza di elementi architettonici che si armonizzano perfettamente con il colore locale e il magnifico ambiente naturale, dona un particolare fascino al luogo creando un’atmosfera unica; potete viverla in una delle più grandi piazze della Grecia, la Spianada, punto di incontro per gli abitanti locali e anche per i visitatori che amano respirare la vera vita ellenica. Proseguendo per le stradine del centro storico si giunge alla Cittadella con le antiche caserme veneziane, al Municipio allora teatro veneziano, per finire al Forte Nuovo costruito dai veneziani, che conserva sulla porta il Leone di S.Marco.

Corfù

Corfù è naturalmente anche mare, con spiagge bellissime di sabbia dorata o di bianchi ciottoli immerse nel verde mediterraneo tipico dell’isola: Paleokastritsa e Glyfada sulla costa occidentale e Barbati, Kalami e Nissaki lungo la costa nord-orientale sono le più caratteristiche. Per chi predilige la vita notturna e le feste in spiaggia, IpsosDassia e Gouvia sono le mete ideali, con il loro susseguirsi di locali e disco bar proprio di fronte al mare dove le notti estive non finiscono mai.

Chiamata Santa Maura dai veneziani, anche Lefkada conserva l’impronta dell’architettura tipica di questo popolo di marinai nel capoluogo omonimo, nelle sue stradine e viuzze che si aprono improvvisamente in ampie piazze. L’isola è collegata via terra da un ponte mobile e le sue dimensioni consentono di muoversi facilmente in auto con brevi tragitti alla scoperta di ogni angolo di paradiso che ha da offrire: acque turchesi, natura incontaminata e spiagge tra le più belle dello Ionio. La maggior parte di queste è caratterizzata da comodi fondali di ghiaia, facile accesso in auto o moto e taverne o bar: nella costa occidentale troviamo Porto Katsiki, una delle spiagge più belle della Grecia; Egremni, raggiungibile soltanto via mare e Agios Nikitas con il suo pittoresco villaggio; nella zona meridionale incontriamo invece Vassiliki, baia molto ventilata e quindi perfetta per chi ama praticare windsurf e Sivota, rinomata per la freschezza degli ottimi piatti a base di pesce che potete gustare nelle taverne locali.

Porto Katsiki Lefkada
Proprio lungo questa costa, nel punto più estremo dell’isola, non potete perdervi una sosta a Capo Lekfada; secondo la leggenda la poetessa greca Saffo venne in questo luogo per porre fine alle sue pene d’amore gettandosi da una scogliera oggi nota come il Salto degli Innamorati. Dal faro che sorge imponente su quello che anticamente era il tempio di Apollo, potete ammirare il tramonto che si infrange tra le bianche scogliere e godervi il meraviglioso panorama che vi porta a scorgere la bellissima Itaca.
Spostandoci lungo la costa orientale incontriamo la vivace cittadina di Nidri, meta popolare tra i turisti sia per la frizzante atmosfera che si vive nei locali notturni sia per la splendida vista sulle isolette di Skorpios, Sparti e Madouri. Da qui infatti si possono noleggiare piccole barche a motore per raggiungere queste località o anche l’isola Meganissi, un paradiso di calette e spiagge da sogno.

Cefalonia è un armonioso incontro tra diversi paesaggi: mare, monti, laghetti e grotte, dove il verde della vegetazione si unisce all’oro delle spiagge. Presenta i tratti tipici dell’isola mediterranea che alla natura rigogliosa unisce il fascino della storia presente nei diversi castelli e monasteri che la caratterizzano. A fare da cornice a questo variegato panorama c’è il pittoresco villaggio di pescatori di Fiskardo: situato nel punto più a nord dell’isola e unica località scampata al terremoto del 1953, offre la genuina ospitalità dei suoi abitanti e la tipica atmosfera greca. Proseguendo verso sud nella costa orientale si incontrano: Sami, unico porto internazionale, molto suggestivo di sera quando viene completamente illuminato dai traghetti in sosta; Poros e Skala, villaggi che vi colpiranno per il mare cristallino, le tipiche taverne, i vivaci caffè ed i tanti negozi. Nella costa opposta sorge invece il capoluogo Argostoli, antico porto protetto dal castello di San Giorgio, imponente fortezza che  conserva ancora architetture tipiche dello stile veneziano.

 

Myrtos Beach, Cefalonia

Essendo l’isola più grande tra le ioniche, Cefalonia gode di infinite spiagge dalla bellezza indimenticabile, ce n’è per tutti i gusti: sabbia e ciottoli, pietrisco e arena, scogli e terriccio; spiagge per famiglie, spiagge deserte o attrezzate, spiagge ventose o riparate. Quella che però è considerata tra le più belle di tutta la Grecia è Myrtos, circondata da alte e verdi colline e adagiata su un mare dalle acque che vanno dal blu elettrico al blu scuro e al turchese, con un panorama unico ed inimitabile. Imperdibile soprattutto alla sera, quando un tramonto mozzafiato si spegne proprio in acqua davanti alla spiaggia.

 

La più meridionale delle ioniche, Zante, conosciuta anche come il “fiore del Levante”, è una lussureggiante isola dal paesaggio variegato che si riflette nella diversità delle sue spiagge: rocciose e ricche di grotte marine, come quelle di Limnionas e Porto Vromi nella costa occidentale; sabbiose e nido della tartaruga marina Caretta Caretta quelle meridionali di Kalamaki e Gerakas. Quest’ultima è una zona protetta dal parco marino e luogo della riproduzione delle tartarughe, per questo è solitamente proibito l’accesso da mezz’ora prima del tramonto fino a mezz’ora dopo l’alba, periodo nel quale le uova si schiudono e questi rari esemplari raggiungono il mare. Lungo la costa orientale invece incontriamo il capoluogo omonimo dell’isola, dal carattere vivace e moderno con il caratteristico borgo che percorre le rovine dell’antico castello veneziano situato sulla sommità della collina alle spalle della città. Non può mancare una passeggiata tra i silenziosi vicoli e le vecchie case con i cortili pieni di fiori per ammirare lo splendido panorama che domina l’intera baia della città di Zante.

Zante

Un’atmosfera del tutto diversa è quella che si respira a Laganas, nel sud dell’isola, una delle località più turistiche dove vivere le vacanze fino a tarda notte nei numerosi locali che riempiono la costa. Da qui si possono inoltre fare delle bellissime escursioni per l’isolotto di Marathonissi, caratterizzato da una sabbia bianchissima, o per le meravigliose Keri Caves dove tuffarsi in acque turchesi.

“Un mare di Isole”

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ti potrebbe interessare..
  • Souvlaki spiedino tipico greco
    Souvlaki: cos'è e come si prepara lo spiedino greco
    Cucina
    Una tradizione dello street food greco
  • Bulgaria Festa delle rose in Bulgaria
    Festa delle rose in Bulgaria - La valle incantata
    Destinazioni
    Scopri l'incanto di questa bellissima tradizione
  • Keftedes polpette greche
    Keftedes: le polpette greche di carne e di zucchine
    Cucina
    La ricetta per preparare le polpette greche
  • salse tipiche greche Tzatziki
    Le 4 salse tipiche greche che devi assolutamente assaggiare!
    Cucina
    Prepara queste 4 salse tipiche greche
  • Turisti in spiaggia
    Come raggiungere la Grecia
    Consigli Utili
    Una meta da vivere tutto l'anno
  • vacane in famiglia a Lefkada
    Vacanze in famiglia a Lefkada
    Destinazioni
    Lefkada: un'isola per tutta la famiglia
  • mini tour grecia nord meteore
    Mini tour della Grecia del Nord: da Vergina a Salonicco
    Destinazioni
    Tour di settembre nella Grecia del Nord
  • Lefkada
    Isole Ionie: Corfù, Lefkada, Cefalonia e Zante
    Destinazioni
    Un mare di Isole