CORFU

Isole Ioniche

Conosciuta per il divertimento notturno, ti saprà stupire per le sue bellissime spiagge, la sua natura impareggiabile e la varietà di paesaggi.

Corfù attrae milioni di visitatori ogni anno, è forse la più conosciuta delle isole dello Ionio. E’ molto facile raggiungerla via mare: da Venezia, Ancona e Bari, in alcuni periodi dell’anno, sono previsti collegamenti diretti; in alternativa sbarcando ad Igoumenitsa basterà prendere uno dei traghetti interni Igoumenitsa – Corfù che hanno la frequenza di uno ogni ora circa. Corfù offre ai suoi ospiti indimenticabili paesaggi, innumerevoli spiagge dorate, caratteristici villaggi sul mare, chiese bizantine e musei da visitare. E’ caratterizzata da un mite clima mediterraneo, che favorisce una rigogliosa vegetazione sempre verde, che in alcuni casi si spinge fino al mare.

Le spiagge di Corfù

A parte qualche caletta nei pressi della fortezza, Corfù città non offre grandi occasioni per un tuffo rinfrescante, e converrà dunque muoversi verso nord. A pochi km dal capoluogo incontrerete Gouvia, Dassia e Ipsos, località spiccatamente turistiche e ricche di stabilimenti balneari sempre affollati, dove le lunghe spiagge di ghiaia e ciottoli vantano un’acqua calma, trasparente e poco profonda, ideale per le famiglie con bambini. Non mancano però gli spazi dedicati ai giovani, attrezzati con centri per sport acquatici, campi da beach volley e beach bar che diffondono musica a tutte le ore. Le taverne, i negozi di souvenir, i minimarket e i fast food che popolano il lungomare fanno sì che questo tratto di costa sia uno dei più vivaci e frequentati dell’isola.
A breve distanza la stretta e lunga distesa di ciottoli bianchi di Barbati, a ridosso di promontori verdeggianti che scendono rapidi verso la costa, offre un mare cristallino premiato con la Bandiera Blu e un ampio oliveto in cui rilassarsi e trovare refrigerio nelle ore più calde della giornata.
Salendo lungo il versante nord-orientale dell’isola avrete l’imbarazzo della scelta: Nissaki, Kaminaki, Krouzeri, Agni – con il suo porticciolo in cui potrete approdare se decidete di arrivare via mare – e la bellissima Kalami sono il preannuncio delle ultime spiagge che fronteggiano le coste dell’Albania e della Grecia continentale: Avlaki e, soprattutto, Kassiopi. Nel suo piccolo porticciolo si respira ancora un’atmosfera tradizionalmente greca e non mancano locali, negozietti, taverne in cui assaggiare pesce prelibato a buon prezzo e naturalmente le spiagge, una di sassi nelle immediate vicinanze del paese, e due calette paradisiache, meno ampie ma più caratteristiche, dietro il promontorio.
Se avete bambini piccoli o se in generale prediligete i litorali ampi e sabbiosi, dalle acque calme e poco profonde, la costa settentrionale è sicuramente una buona scelta. Acharavi, dove sono ancora visibili i resti delle terme di epoca romana, sorge in un’area pianeggiante a ridosso del monte Pantokrator e offre una spiaggia lunga più di 3 km che quasi si collega con quella del successivo villaggio di Roda, tra le più turistiche e frequentate, specie dalle famiglie.
A pochi minuti d’auto, Sidari attira molti giovani – specie anglosassoni – per la vita notturna e per l’ampia varietà di servizi. Il villaggio racchiude tre spiagge principali, di cui la più celebre è quella del Canal d’Amour: incastonata tra formazioni rocciose dall’aspetto quasi lunare, modellate da secoli di erosione atmosferica, promette amore eterno alle coppie che attraversano a nuoto le acque del suo canale. Non dimenticate di far tappa qui se avete intenzioni serie con la vostra dolce metà!
Scendendo lungo il versante nord-occidentale, Agios Stefanos, trascurata dal turismo di massa, è una lunga e ampia distesa di sabbia ideale per lunghe passeggiate, anche in compagnia dei propri animali. Da qui vale senz’altro la pena di proseguire fino a Porto Timoni, uno dei panorami più fotografati di Corfù. Una sottile lingua di terra collega l’alto e verdeggiante promontorio al resto dell’isola, creando due piccole baie di ciottoli dalle straordinarie acque turchesi raggiungibili con una camminata di circa 1 km dal vicino villaggio di Afionas (o, per i più pigri, con un taxi-boat). Poco distante Agios Georgios Pagon, una mezzaluna di sabbia dorata lunga più di 5 km, circondata da colline ricoperte di macchia mediterranea, è il luogo ideale in cui dimenticare lo scorrere del tempo. Qui potrete scegliere fra ampi spazi liberi e aree attrezzate dotate di tutti i comfort, ricche di taverne, ristoranti, beach bar e centri per praticare sport acquatici o noleggiare canoe e piccole imbarcazioni.
Proseguendo lungo la strada panoramica vi troverete ad attraversare il paese di Lakones, dal quale potrete abbracciare con un unico sguardo l’area di Paleokastritsa, una delle meraviglie naturali più suggestive dell’isola. Le due piccole penisole che si protendono su questo mare dalle eccezionali sfumature di blu e azzurro creano baie e insenature, sia di sabbia che di ghiaia, alcune delle quali raggiungibili solo via mare. Noleggiando una piccola imbarcazione o usufruendo dei comodi taxi-boat potrete visitare le grotte di Nafsica e di San Nikolaos o raggiungere veri e propri incanti come Paradise Beach e Rovinia, nella zona di Liapades.
Lungo il versante ovest dell’isola si snodano alcune delle spiagge più apprezzate dagli amanti della sabbia: Ermones, ampia, ben servita, dalle acque trasparenti subito profonde; Glyfada, lunga e dorata, dove il mare si abbassa gradualmente, rendendola ottimale per i bambini; Agios Gordios, circondata da colline coperte di ulivi, ideale per lo snorkeling e per gli sport acquatici: da qui la sera potrete ammirare uno dei tramonti più suggestivi di Corfù.
A seguire Issos Beach, che si estende a ridosso della riserva naturale di Korission, vi stupirà con il suo paesaggio di ampie dune di finissima sabbia e con il suo mare basso e turchese, ottimo per i principianti che vogliano cimentarsi con windsurf e kitesurf. La spiaggia è anche uno dei paradisi naturisti dell’isola. Da qui potete raggiungere in pochi minuti di auto Agios Georgios sud, una piana lunga più di 5 km, in gran parte attrezzata, dove gli spazi sono così ampi da concedere a tutti una piccola oasi di pace e relax, mentre in lontananza la musica greca proveniente dai chioschi vi attirerà con la promessa di un ouzo o di un drink rinfrescante.

Corfù by Night

Quando il sole tramonta, a Corfù la giornata è appena iniziata. L’isola è infatti da sempre una delle destinazioni di punta per chi vuole vivere una vacanza che abbini l’incanto del mare greco a una vita notturna intensa e dal fascino cosmopolita.
Per dare il via alla serata non c’è niente di meglio che dirigersi verso il cuore di Corfù città: Piazza Liston e l’Esplanade abbondano di caffè, pub e lounge bar con musica dal vivo, e in piena estate non mancano le occasioni per ascoltare concerti, spesso gratuiti. Nelle vicinanze del porto troverete club e discoteche di tendenza o, se siete nel mood romantico, potrete imbarcarvi per una crociera notturna e ammirare il magico sfavillare delle luci in lontananza.
Per i giovanissimi è Ipsos “the place to be”, specialmente a fine Luglio, quando arriva il momento di lasciarsi alle spalle le ansie scolastiche e festeggiare in grande stile con il viaggio della maturità! Situata a pochi km a nord di Corfù città, questa frizzante località costiera si aggiudica senz’altro il titolo di capitale della movida isolana, con i suoi eclettici locali frequentati da ragazzi di tutta Europa, i favolosi party in spiaggia o a bordo piscina, le indimenticabili feste a tema che animano le folli notti in discoteca.
Per serate meno frenetiche, ma sempre all’insegna dell’allegra spensieratezza ellenica, le mete più gettonate sono Gouvia, Dassia, Sidari, Glyfada e Paleokastritsa, che offrono deliziosi lungomare sui quali passeggiare in completo relax, dedicarsi allo shopping o sorseggiare un drink nei caratteristici bar a due passi dal bagnasciuga.
Un discorso a parte merita Kavos, che contende a Ipsos lo scettro di regina del divertimento, anche se la sua posizione piuttosto fuori mano, sull’estrema punta meridionale dell’isola, la penalizza alquanto, a meno di non alloggiare in zona. Kavos sta ai ragazzi inglesi come Ipsos sta agli italiani: è infatti la destinazione preferita degli anglosassoni, che a partire dalle prime ore della sera trasformano la sua via principale in una festa ininterrotta, grazie alla nutrita presenza di discopub, sale da gioco e discoteche.

Come raggiungere Corfù

Corfù è senza dubbio la destinazione più turistica delle isole Ionie e raggiungerla via mare vi risulterà quanto mai semplice. In altissima stagione i nostri traghetti (link al sito prenotazione traghetti) offrono un collegamento diretto con l’isola con partenze bisettimanali da Ancona e trisettimanali da Bari, mentre la linea diretta da Venezia opera nei mesi di maggio, giugno e settembre.
Ma a Corfù si può arrivare facilmente tutti i giorni, da qualunque porto dell’Adriatico: basta sbarcare a Igoumenitsa e approfittare di uno dei tanti ferry che, diverse volte al giorno, fanno la spola con l’isola con poco più di un’ora di traversata.
Data la comodità dei collegamenti, raggiungere Corfù senza la vostra auto non sarà di certo un problema: vi suggeriamo però di noleggiarne una all’arrivo per poter partire alla scoperta delle meraviglie dell’isola in piena libertà. Se amate le due ruote e preferite viaggiare leggeri, anche una moto o uno scooter di buona cilindrata può fare al caso vostro!

mappa-corfu-anek-grecia-label

Le nostre strutture a Corfù

Scopri la nostra selezione di strutture e offerte nella sezione Soggiorni.

Non dimenticare le altre Isole Ioniche

lefkada-soggiorni-anek-grecia

LEFKADA

Spiaggia di Pefkoulia

cefalonia-soggiorni-anek-grecia

CEFALONIA

Spiaggia di Myrtos

zante-soggiorni-anek-grecia

ZANTE

Spiaggia del Navagio

I nostri clienti a Lefkada

Strutture incantevoli e pulite, viaggio ogni anno con Anek Lines Italia ed il loro punto forte è l'assistenza in loco e la profonda conoscenza delle Località. Vassilis P.

Un viaggio confortevole , strutture pulite e ben organizzate, assistenti in loco in lingua italiana. Tornerò in Grecia con Anek l'anno prossimo. Angela A.

Ho prenotato il tour della Grecia Classica, non mi aspettavo di riscoprire Atene da questo punto di vista, c'è tanto da vedere, ritorneremo! Roberta G.