L’isola delle tartarughe, delle pareti rocciose a picco sul mare, delle acque blu e del divertimento. La tua prossima vacanza ti attende su quest’isola tutta da scoprire.

Zante è la più meridionale delle isole dello Ionio; il suo territorio, per la maggior parte montuoso, offre numerose spiagge, lambite da un magnifico mare cristallino. La costa Ovest è prevalentemente rocciosa, con alte scogliere ricche di grotte marine che, oltre a regalare uno spettacolo indimenticabile ai visitatori, ospitano e proteggono la foca monaca. Negli altri versanti il litorale è basso e prevalentemente sabbioso e, nella costa sud nei mesi estivi, va a deporre le uova la rara specie di tartaruga marina Caretta Caretta, tanto che tutta la baia di Laganas è stata dichiarata parco marino protetto.

Forse non tutti sanno che la spiaggia più conosciuta e fotografata della Grecia si trova proprio a Zante. E’ la famosa spiaggia del Navagio, che insieme alle Blue Cave è raggiungibile solo via mare. Di altrettanta bellezza e raggiungibili sempre e solo via mare, le famose grotte di Keri. Non vi resta che scegliere una delle tantissime strutture, appartamenti e hotel, e noleggiare una piccola imbarcazione che vi porti alla scoperta di questa bellissima costa, dove la conformazione della roccia e i colori del mare vi lasceranno senza fiato. 

Le spiagge di Zante

C’è una spiaggia della Grecia che avete certamente visto pur non essendoci mai stati: la spiaggia del Navagio di Zante. “Navagio” significa relitto, e il relitto è quello della “Panagiotis”, una nave di contrabbandieri salpata nel 1980 dalle coste della Turchia con un carico di sigarette destinate alla vendita sul mercato nero, e arenatasi dopo un inseguimento della Guardia Costiera greca. In breve tempo la risacca, accumulando materiale sabbioso sotto lo scafo della nave, ha creato un lido bianchissimo che offre contrasti strabilianti con l’azzurro elettrico del mare, e che si è guadagnato il titolo di “spiaggia più fotografata di tutta la Grecia”. Il colpo d’occhio migliore lo avrete dal balcone sospeso nel vuoto situato in cima al promontorio che la sovrasta: il luogo ideale per un selfie mozzafiato! L’accesso diretto, invece, è solo via mare: potete prendere parte a uno dei numerosi tour dell’isola, che qui fanno tappa obbligata, oppure usufruire del servizio di taxi-boat in partenza da Agios Nikolaos o da Porto Vromi – una minuscola baia dalle acque cristalline, ideale per un tuffo conclusivo al rientro alla vostra escursione dalla spiaggia del relitto.
Non perdete l’occasione di visitare le famose Blue Caves (Grotte Blu), tra le principali attrazioni naturalistiche dell’isola, situate proprio tra Agios Nikolaos e il faro di Capo Skinari: devono il nome alle meravigliose tonalità di blu che l’acqua assume in base all’orario e agli scorci di luce che penetrano al loro interno, e che regalano un’esperienza davvero magica. Se siete nuotatori esperti, scegliete Capo Skinari anche per il bagno di mezzanotte: l’acqua, piena di plancton fosforescente, creerà intorno a voi una fantastica nuvola luminosa.
Irrinunciabile una tappa a Makris Gialos, un’ampia mezzaluna di ciottoli e sabbia che rientra senza dubbio nella lista delle spiagge più belle dell’isola. Il mare, dai colori caraibici, ha un fondale che scende rapidamente e le tante grotte subacquee che si aprono lungo le sue coste rappresentano un vero paradiso di coralli e stelle marine per gli appassionati di immersioni. Xigia, pochi km più a sud, è una piccola lingua di sabbia e ciottoli bianchissimi incastonata tra ripide scogliere. Il mare è di un blu incredibile, grazie alle alte concentrazioni di zolfo provenienti da una sorgente situata all’interno di una grotta, che conferiscono all’acqua valori terapeutici: un tuffo qui rappresenta un vero e proprio toccasana!
Xigia è però anche il nome di una spiaggia vicina, molto più lunga e profonda e non meno incantevole della prima: raggiungibile solo con una strada sterrata, è di solito meno frequentata e regala spazi di privacy e tranquillità.
Lungo il versante occidentale si nasconde uno degli angoli più selvaggi e suggestivi dell’intera isola: Porto Limnionas. Si tratta di una sorta di fiordo roccioso che incastona un braccio di mare dai bellissimi fondali, ricchi di pesci e incantevoli grotte da esplorare, ideale per gli amanti dello snorkeling. Da qui con pochi minuti di auto si può raggiungere facilmente Porto Roxa, una rude scogliera lontana dal caos del turismo di massa, dove sentirete solo il rumore del vento e del mare che si infrange sugli scogli, e dove la sera potrete godervi un tramonto indimenticabile.
Se i paesaggi rocciosi non sono nelle vostre corde non dovete però temere di restare delusi: Zante è un’ “isola double face”, che lungo la costa orientale e l’ampio golfo a sud offre un’incredibile varietà di scelta per gli amanti della sabbia.
Alykes e la sua continuazione Alikanas sono lunghe distese di sabbia fine dalle acque poco profonde, particolarmente sicure per le famiglie con bambini. Qui potete godervi una giornata di mare in completo relax, grazie anche agli snack bar e alle tante taverne che popolano il lungomare, oppure movimentare la vostra vacanza scegliendo tra numerosi sport acquatici – moto e sci d’acqua, paracadutismo, ringo, banana, fly fish: avrete solo l’imbarazzo della scelta! Ancora più turistica è Tsilivi, un’ampia baia in prevalenza sabbiosa che si apre a pochi km da Zante città. L’acqua turchese e il fondale che degrada dolcemente la rendono simile a una grande piscina, attrezzata con ombrelloni, lettini, campi da beach volley e numerosi punti di ristoro.
Superata Argassi ed entrati nella penisola di Vassiliki incontrerete alcune delle spiagge più belle di Zante. Porto Zorro, di cui Porto Azzurro costituisce il naturale prolungamento, è un’insenatura di sabbia chiara e ciottoli, con spettacolari faraglioni che affiorano dall’acqua a poca distanza dalla riva, tra i quali potrete ammirare coloratissimi banchi di pesci.
Banana beach è la spiaggia più estesa di Zante, e questo vi consentirà di trovare sempre un angolino per voi, anche nei periodi di massimo affollamento. La sua sabbia vellutata e l’acqua cristallina la rendono una delle mete più gettonate sia per le famiglie con bambini sia per i più giovani, attratti dalla musica dei tanti beach bar e dalla possibilità di scatenarsi con i giochi acquatici. Nonostante sia ampiamente attrezzata, mantiene un fascino naturale dovuto alla lontananza da paesi e costruzioni e alla vasta pineta che la circonda, dove potrete trovare rifugio nelle ore più calde della giornata.
Oltrepassato il capo della penisola di Vassiliki, l’ampio golfo che si estende da Gerakas a Limni Keri è il regno della tartaruga Caretta-caretta, una delle specie marine più a rischio d’estinzione d’Europa. Questa tartaruga predilige le lunghe distese di sabbia pianeggiante e trova qui il suo habitat naturale, che pure troppo spesso viene messo a rischio dalla noncuranza e dalla maleducazione dei turisti.
La splendida Gerakas, circondata da una natura incontaminata, è una delle zone in cui, da maggio a ottobre, si schiudono le uova: per questo motivo, l’accesso alla spiaggia è di norma proibito da mezz’ora prima del tramonto fino a mezz’ora dopo l’alba. Anche Dafni, inclusa nell’area protetta del Parco Marino, prescrive le stesse cautele. Incastonata tra due estremità rocciose, coniuga un meraviglioso mare blu, dalla temperatura particolarmente calda, a un paesaggio intatto dal fascino ancora selvaggio.
A breve distanza Kalamaki, nel suo primo tratto, offre un mare cristallino e una spiaggia solitamente poco affollata, anche in pieno Agosto. La musica cambia del tutto quando si arriva a Laganas, la spiaggia più caotica e trendy dell’isola, che di Kalamaki è la continuazione. E’ una distesa chilometrica di sabbia sempre piena di giovani, disseminata di sdraio, ombrelloni, campi di beach volley e da ristoranti e snack bar aperti fino a tarda ora. Oltrepassata Agios Sostis, potete dirigervi verso la piccola Limni Keri e affittare un’imbarcazione per raggiungere l’isolotto di Marathonissi, lo splendido promontorio di Capo Marathias o le suggestive Keri Caves (Grotte di Keri).
Da qui in poi la costa di Zante, risalendo verso nord lungo il versante ionico, riprende altezze selvagge e maestose e gli incantevoli panorami delle sue bianche falesie, tra i più spettacolari di tutto il Mediterraneo.

Zante by Night

Se il vostro obiettivo è una vacanza all’insegna del divertimento h24 con Zante potete andare sul sicuro: insieme a Corfù, è la più famosa tra le Ionie per la sua vita notturna pazza e cosmopolita. La vera mecca per i giovani di tutto il mondo, inclusi gli italiani, è senz’altro Laganas, che per le sue attrazioni si è guadagnata il titolo di “piccola Las Vegas”: lungo i 3 km della strada principale si susseguono un’infinità di night club, discoteche e locali con arredi a tema, che spaziano dalla Argo ispirata agli antichi templi greci alla Crocodile Dundee con paesaggi e atmosfere australiane. Fin dalle tarde ore del pomeriggio Laganas si trasforma in un grande party a cielo aperto, che prosegue ininterrotto fino all’alba regalando indimenticabili follie e trasgressioni.
A sud di Laganas, nei pressi di Agios Sostis, non perdetevi Cameo Island, un’isoletta connessa alla terraferma tramite un ponticello di legno, che d’estate ospita una suggestiva discoteca sotto le stelle. Kalamaki, a breve distanza, non ha delle vere e proprie discoteche, ma offre una vasta scelta di ottimi ristoranti e di beach bar rinomati per gli eccellenti cocktail e le frizzanti serate a base di karaoke.
Se invece preferite trascorrere serate più tranquille, dirigetevi a Zante città, ideale per una passeggiata rilassante nelle sue vie ampie e animate, o per un piacevole aperitivo in uno degli eleganti caffè all’aperto. All’ora del tramonto vale senz’altro la pena di salire fino a Bochali, il minuscolo paesino arroccato sul promontorio alle spalle di Zante città, per ammirare lo splendido panorama sulla baia e proseguire con una cena romantica in uno dei numerosi ristoranti che offrono squisitezze greche e musica tradizionale.
A nord del capoluogo, Alykes e Tsilivi si caratterizzano per una movida vivace ma priva di eccessi, con feste a tema, aperitivi, pub con musica dal vivo e beach bar aperti fino a tardi. Argassi, più a sud, è molto frequentata anche dalle famiglie, grazie al popolare campo da mini-golf e alle tante trattorie che animano il lungomare. Vassilikos, infine, è una delle località più tranquille, che vi suggeriamo per la piacevole atmosfera greca e i prelibati menu a base di pesce che potrete gustare nelle sue taverne tipiche; molto meno attrezzata, invece, per quanto riguarda la vita notturna.

Come raggiungere Zante

Zante, la più meridionale delle isole ioniche, si può raggiungere comodamente via mare con il proprio veicolo al seguito, auto moto o camper che sia.
Le nostre navi in partenza da Venezia, Ancona e Bari prenotabili qui operano tutto l’anno il collegamento con il porto di Patrasso, nel Peloponneso. Una volta sbarcati a Patrasso proseguite verso sud per raggiungere il porto di Kyllini (76 km), da dove partono regolarmente i traghetti interni che coprono in poco più di un’ora l’ultimo tratto fino a Zante città.
Se decidete di partire dall’Italia senza il vostro mezzo, potrete usufruire dei collegamenti Patrasso – Kyllini operati dagli autobus di linea KTEL (è anche possibile acquistare un biglietto integrato bus + traghetto). Una volta sbarcati, vi suggeriamo di noleggiare un’auto o uno scooter per poter esplorare liberamente le meraviglie che l’isola ha da offrire.

Mappa di Zante

Le nostre strutture a Zante

Scopri la nostra selezione di strutture e offerte nella sezione Soggiorni.

Richiedi informazioni

accetta l'informativa


Anek Lines Italia S.r.l.


P.zza della Repubblica, 1
60121 Ancona (AN)

Non dimenticare le altre Isole Ioniche

Piccola insenatura, Corfù

CORFU

Paleokastritsa

Spiaggia di Lefkada

LEFKADA

Spiaggia di Pefkoulia

Myrtos, Cefalonia

CEFALONIA

Spiaggia del Myrtos

I nostri clienti a Zante

Abbiamo prenotato nei Markella Studios a Limni Keri e il soggiorno è stato davvero piacevole. La struttura ha un’ampia piscina dove poter fare colazione ed è vicina alla spiaggia.

Graziana M.

Grazie alla gentilezza e professionalità dello staff Anek abbiamo viaggiato in traghetto per Patrasso e avuto un’attenta assistenza in loco di lingua italiana.

Camilla N.

Con Anek a Zante abbiamo trovato strutture localizzate in posizioni centrali dove poter fare molte escursioni, affidandoci alla cordialità dei proprietari locali.

Stefano M.