Il vino greco: un viaggio sensoriale alla scoperta dei colori e degli aromi della terra ellenica

3 Luglio 2020

Da sempre, sulle nostre tavole, il vino è un ingrediente fondamentale della Dieta Mediterranea, primo modello alimentare ad essere riconosciuto dall’Unesco quale Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. Consumato con moderazione, infatti,  il vino ha degli indiscutibili effetti benefici sul nostro organismo, oltre a scaldare i cuori e rallegrare l’atmosfera!

È facile capire come in Grecia la cultura e l’importanza del vino siano ancora più sentite e radicate nelle loro origini mitologiche:  del vino era infatti dio Dioniso, divinità che rappresentava il risveglio della natura.

I profumi e l’anima dell’estate greca sono infatti nascosti nei vitigni che prosperano nel suolo greco e si trasformano in vino.

Il vino greco: un viaggio sensoriale alla scoperta dei colori e degli aromi della terra ellenica

Impossibile quindi andare in Grecia e non perdersi tra i colori e gli aromi dei suoi vigneti.  Fra le regioni vinicole più importanti, si stagliano il Peloponneso, le isole dell’Egeo e Creta.

Limnos, nell’Egeo del Nord, vanta una tradizione vinicola ricca e longeva.  Sembra infatti che il vino bevuto dagli Achei durante la sanguinosa Guerra di Troia provenisse proprio da queste terre, le cui vigne e cantine sono ora proprietà di famiglie locali. Qui, non potete non assaporare il rosso Limnio e il bianco Moscato d’Alessandria.

Heraklion è una delle mete più belle di tutta la Grecia non solo per il mare e la cultura, ma anche per le sue incredibili vie del vino.  Nel capoluogo cretese viene infatti prodotta la stragrande maggioranza del vino di tutta l’isola, grazie anche alle condizioni climatiche particolarmente favorevoli.

E infine Nemea, nel magico scenario del Peloponneso, è la più grande zona del paese a Denominazione di Origine Protetta. Scenografica da vedere, con i suoi vigneti che accompagnano il terreno collinare incorniciati da uliveti e cipressi, la Valle  di Nemea produce alcuni tra i vini più famosi d’Europa, come ad esempio lo Chardonnay. Tuttavia è sicuramente l’Agiorgitiko, il vitigno a bacca nera autoctono, che l’ha resa celebre: i suoi vini vengono spesso chiamati “Sangue di Ercole” a causa del colore così scuro.

Il vino greco: un viaggio sensoriale alla scoperta dei colori e degli aromi della terra ellenica

Insomma, le possibilità di scelta sono infinite. Ricordatevi che il vino e la cultura sono una combinazione irresistibile, perciò non dimenticate di unire i vostri tour enogastronomici con alcune esplorazioni dei meravigliosi scorci ellenici.

"Un viaggio tra le vie del vino"

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ti potrebbe interessare..
  • Grecia: guida alla valigia perfetta
    Consigli Utili
    L'essenziale per una vacanza perfetta
  • vacanza grecia natale capodanno
    Natale e Capodanno in Grecia
    Destinazioni
    La magia del Natale nella splendida Grecia
  • Viaggiare in traghetto: quando la vacanza inizia con il viaggio
    Viaggiare in traghetto: quando la vacanza inizia con il viaggio
    Consigli Utili
    Quando la vacanza inizia dal viaggio
  • Moussaka greca dove mangiare
    Cucina greca: dove mangiare la migliore moussaka
    Cucina
    Scopri le taverne che preparano il piatto più buono della Grecia.
  • Ricetta Kourabiedes, i golosissimi biscotti greci di Natale
    Cucina
    Il profumo del Natale, il gusto delle mandorle.
  • Kolokithokeftedes: le polpette greche di carne e di zucchine
    Cucina
    La ricetta per preparare le polpette greche
  • Come vivere Atene da ateniesi doc
    Consigli Utili,Destinazioni
    Mini guida per vivere la capitale al meglio
  • ricetta avgolemono minestra greca uova limone
    Ricetta Avgolemono
    Cucina
    Il gusto caldo dell'inverno